Stefano Epifani su Affari & Finanza: i politici italiani sono su Facebook ma non per ascoltare

Stefano Epifani su Affari & Finanza: i politici italiani sono su Facebook ma non per ascoltare

Su Affari & Finanza di questa settimana Stefania Aoi ha intervistato Stefano Epifani riguardo il comportamento dei politici italiani online e l’utilizzo dei social network all’interno delle pubbliche amministrazioni.

Epifani, in base a quanto emerso dalle ricerche condotte, descrive lo scenario attuale sostenendo come una buona percentuale della classe politica abbia in effetti adottato determinati strumenti, pur non mostrandosi in grado di sfruttarli al meglio. Quando il politico, poi, diviene amministratore, si porta dietro un approccio distorto ai social media.

A completare il quadro degli argomenti affrontati dalla giornalista i contributi di Gianluigi Cogo e Gianni Dominici, direttore del Forum PA, il salone che ha ospitato come di consueto il Barcamp di Innovatori PA, nel cui ambito si sono confrontate aziende ed amministrazioni proprio in merito ai vantaggi di una consapevole partecipazione alle conversazioni in Rete.

 

Obama, la rete e i segreti la comunicazione politica2.0

Obama, la rete e i segreti la comunicazione politica2.0

Di seguito l’intervista di Alessio Jacona con Sam Graham-Felsen, ex Chief Blogger per Barack Obama durante l’ormai leggendaria campagna elettorale per le presidenziali statunitensi del 2008, pubblicata su Nova24 – IlSole24Ore di Giovedì 14 aprile (pagina 21). Sam rievoca gli aspetti fondamentali di quel successo e gli effetti che esso ha avuto sul contesto politico americano, condividendo al contempo la sua visione sul futuro dell’attivismo politico “empowered” dalle nuove tecnologie di comunicazione disponibili online e in mobilità.

“Tutto comincia da noi”. A venti mesi dalle elezioni presidenziali del 2012, il presidente degli Stati Uniti Barack Obama lancia online la campagna per ottenere il suo secondo mandato inaugurando un “claim” di sicuro effetto, rinnovando il sito web che porta il suo nome, pubblicando un video su Youtube e, soprattutto, aggiornando il proprio status su Facebook e Twitter.

Leggi tutto…